Get Adobe Flash player

Asma – Asma Allergica – BPCO

ALLERGIE
ASMA
ASMA ALLERGICA
BPCO
MALATTIE AUTOIMMUNI

 L’adenosina3-5monofosfato ciclica (cAMP) ha un ruolo centrale  nella regolazione delle risposte immunitarie.

E’ noto che l’aumento intracellulare di cAMP riduce la reattività  dei basofili all’allergene ed ha un effetto  inibitorio sul  rilascio di istamina ed altri mediatori da leucociti basofili o da mastociti ( leucotrieni,  interleuchine,  etc.) nonché  enzimi lisosomiali  da polimorfi,  nibisce sintesi e rilascio di mediatori  pro-infiammatori  quali  citochine e ROS e riduce  ‘adesione molecolare cellulare ( leucociti e macrofagi ).

L’aumento di c-AMP deprime, quindi, la reazione immunitaria  cellulo-mediata e la formazione di anticorpi.

I fattori ormonali che aumentano il c-AMP intracellulare  sono sia di origine neuroendocrina (epinefrina) che prodotti infiammatori ( prostaglandine e istamina).

Il c-AMP  media il rilassamento della muscolatura liscia bronchiale  sopprimendo la funzione delle cellule infiammatorie, attenuando così  la risposta infiammatoria.

In condizioni di patologia si ha una ridotta espressione e/o presenza  e/o disponibilità di c-AMP.

Inoltre, la Fosfodiesterasi-4 ( PDE4 particolarmente  abbondante  nelle cellule immunocompetenti, muscolatura liscia bronchiale e nervi polmonari ), é l’enzima deputato alla degradazione del  c-AMP nella sua forma inattiva : in condizioni tali già di carenza di
c-AMP, la normale attività della PDE4  é ulteriormente  deleteria  nell’aggravamento della manifestazione reattiva.


Gli inibitori delle PDE4 permettono l’elevazione delle concentrazioni di cAMP  portando ad una varietà di effetti cellulari tra cui rilassamento della muscolatura liscia delle vie aeree ed inibizione di  infiammazione cellulare e di risposte immunitarie, ma la loro efficacia è limitata dagli effetti collaterali prodotti : si deve ridurre il dosaggio per avere aspetti clinici che hanno effetti minimi sulla nausea e vomito.

Gli agonisti dei recettori beta2-adrenergici hanno diversi effetti sulla funzione delle vie aeree, la maggior parte dei quali sono mediati dall’aumento della produzione dell’AMP-c: laddove  vi  sia carenza di c-AMP e/o conseguente aumentata attività di PDE4 (con aumento della degradazione di c-AMP) viene, giocoforza, ridotta l’efficacia degli stessi agonisti dei recettori beta 2 adrenergici.

1)   Ann Allergy Asthma Immunol. 2007 Mar;98(3):281-5. Changes in intracellular cyclic adenosine monophosphate
levels in peripheral blood   leukocytes during  immunotherapy with vespid venom.
2)  Eur J Med Res. 2004 Jul 30;9(7):365-70.   Different mechanisms of action of beta2-adrenergic receptor agonists:
a comparison of reproterol, fenoterol and salbutamol on monocyte cyclic-AMP and leukotriene B4
production in vitro.
3)   Pulm Pharmacol Ther. 2004;17(4):213-8.   Inhibition by reproterol of cAMP PDE in intact mastocytoma
P-815 cells.
4)   Eur J Med Chem. 2000 May;35(5):463-80.   Phosphodiesterase 4 inhibitors,  structurally  unrelated  to
rolipram, as promising agents for the  treatment of asthma and other pathologies.
5)   Eur J Pharmacol. 2006 Mar 8;533(1-3):110-7..  Phosphodiesterase inhibitors in airways disease.
6)   Pharmacol Ther. 2005 Jun;106(3):269-97. PDE4 inhibitors as new anti-inflammatory drugs: effects on
cell trafficking  and cell adhesion molecules expression.
7)   Pulm Pharmacol Ther. 2010 Aug;23(4):235-56.  The preclinical pharmacology of roflumilast–a selective,
oral phosphodiesterase 4 inhibitor in development for chronic obstructive pulmonary disease.
8)   Curr Opin Pulm Med. 2005 Mar;11(2):129-34.      Selective phosphodiesterase-4 inhibitors in chronic
obstructive lung disease.
9)  Expert Opin Investig Drugs. 2007 Jan;16(1):109-24.   Phosphodiesterase-4 inhibitors as a novel approach for the
treatment of respiratory disease: cilomilast.
10) Hautarzt. 1978 Dec;29(12):625-31.   Cyclic adenosine 3-5 monophosphate (c-AMP) and allergy.
11) Expert Opin Investig Drugs. 2006 Jul;15(7):733-42.  Inhibitors of cyclic nucleotide phosphodiesterase 3
and 5  as therapeutic agents in heart failure.
12) Eur J Pharmacol. 2006 Mar 8;533(1-3):110-7.   Phosphodiesterase inhibitors in airways disease.
13) Tuberk Toraks. 2008;56(4):472-84.    Selective phosphodiesterase-4 (PDE-4) inhibitors in COPD.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *